Il fascino del volley

Caricato da: Carmine Grassio Il: mercoledì, settembre 26, 2018 Commenti: 0 Hit: 97

Il volley è entusiasmante, rapido e amato da tante persone in Italia e nel mondo.

Ogni volta che la Nazionale maschile e quella femminile di pallavolo disputano i Mondiali e le Olimpiadi, le reti televisive che trasmettono le loro partite ottengono ascolti da urlo: questa è la dimostrazione del fascino di uno sport che, anche se in Italia non può essere paragonato al calcio per numero di praticanti e per il suo impatto sull'immaginario collettivo, è sempre depositario di emozioni uniche e foriero di sensazioni speciali.

Perché amare il volley?

Una delle ragioni per le quali è difficile non amare la pallavolo va individuata nell'alto livello di spettacolarità che contraddistingue gli incontri: gli scambi sono rapidi e imprevedibili, senza la lentezza che può caratterizzare una partita di calcio. Le regole, poi, sono molto chiare: di certo non c'è bisogno di tenere a portata di mano un manuale con il regolamento come accadrebbe osservando un match di rugby. Ma sia chiaro: il volley è bello non solo da vedere, ma anche da praticare. Basta un qualsiasi campo, anche all'aperto, da dividere a metà con una rete (che nei giochi dei bambini può essere anche immaginaria) et voilà, il divertimento può avere inizio.

I significati della pallavolo

Come ogni altro sport, anche questo porta con sé un bagaglio di significati e di metafore a cui non si può rimanere insensibili: il volley è mirare sempre più in alto con l'obiettivo di migliorarsi e di raggiungere i propri obiettivi, ma anche sapere che da soli non si può vincere ed è indispensabile poter contare sempre sui compagni o sulle compagne di squadra. Il volley è stringere i denti e non sentire la fatica, condividere i successi e le sconfitte, avvertire la tensione di un match risolto all'ultimo punto di un tie break, accettare gli errori ed ammettere di aver sbagliato.

I valori del volley

L'amicizia, lo spirito di sacrificio, l'abilità fisica e quella tattica, la tecnica, la conoscenza dell'avversario, la concentrazione e l'intuito: sono questi solo alcuni dei valori che contraddistinguono uno sport che può essere praticato a qualunque età e che, a differenza di quel che si potrebbe essere indotti a pensare, non pone dei vincoli particolari dal punto di vista fisico. Non è indispensabile essere alti per essere vincenti: basta trovare il ruolo giusto (in questo caso, quello di libero) per fornire un contributo essenziale alla squadra.

Che cosa si impara con il volley

Lavorare in gruppo vuol dire imparare ad assumersi le responsabilità: ecco perché il volley è prezioso anche per i bambini e per i ragazzi, che grazie a questa disciplina hanno la possibilità di formarsi e di crescere come uomini e come donne indipendenti. L'attività fisica è importante, e da questo punto di vista il volley è perfetto, perché stimola i polmoni e i muscoli. Ma quello che più conta è il divertimento, il piacere di far giostrare la palla come e dove si vuole, seguendo il proprio istinto e gli insegnamenti del coach, ma anche i consigli dei compagni. Non è importante solo il gesto tecnico: quel che conta di più è vivere la pallavolo e attraverso la pallavolo, senza porsi alcun limite.

Come giocare a pallavolo in sicurezza

Per avere la certezza di dare il meglio di sé sotto rete, anche dal punto di vista fisico, è consigliabile impiegare i prodotti Cardiosox: le calze a compressione studiate appositamente per la pallavolo sono in grado di aumentare le prestazioni sportive, ma al tempo stesso contribuiscono a prevenire gli infortuni e a limitare gli eventuali dolori muscolari di cui si dovesse soffrire. Si tratta di soluzioni termoregolanti e traspiranti, tali da assicurare il massimo del benessere in ogni condizione e in qualsiasi ambiente: insomma, non solo nei palazzetti, ma anche all'aperto, per gli appassionati di beach.